La voce libera
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
La voce libera

Benvenuti sul forum La voce libera
 
Home page lavocelibera.it  Forum dei giovanissimi  IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  RegistratiRegistrati  Accedi  

 

 Il Beagle

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Amministratore
Amministratore
Admin

Numero di messaggi : 424
Età : 43
Data d'iscrizione : 11.03.08

Foglio di personaggio
Giochi:

Il Beagle Empty
MessaggioTitolo: Il Beagle   Il Beagle EmptyMer Ago 19, 2009 11:04 am

Il Beagle Cane_beagle


Beagle (in italiano: bracchetto) è una razza di cani da caccia di taglia media (di origine inglese), simile all'apparenza ad un foxhound ma più piccolo, con gambe più corte e con orecchie più lunghe e soffici. I beagle sono cani da caccia con un ottimo fiuto, in origine usati per lo più per cacciare animali come conigli e lepri, oggi abbastanza diffusi come cani da compagnia.

I beagle sono la razza di cani più usati come animali da laboratorio, a causa delle caratteristiche del loro cuore e per il loro buon temperamento. Nel 2002 fu fermato al Brennero dalla polizia stradale di Bolzano un camion proveniente dall'Emilia-Romagna carico di 56 cuccioli di beagle diretto ad un laboratorio in Germania per la vivisezione. I cuccioli furono temporaneamente sequestrati dalle attività giudiziarie perché non trasportati su un veicolo idoneo. Grazie al veterinario del canile provinciale Sill e alla Procura non vennero restituiti all'allevamento. Vennero poi comprati dall'europarlamentare (ed editore del quotidiano in lingua tedesca Dolomiten) Michl Ebner (svp) dopo una trattativa diretta con l'allevamento di San Polo d'Emilia. Il Dolomiten avviò poi una campagna per l'adozione dei piccoli che raccolse, centinaia di richieste da tutta Italia. I cuccioli vennero tutti affidati. Gli affidatari rimborsarono all'europarlamentare il prezzo versato per il "riscatto" dei piccoli (circa 350 euro ad esemplare). Tutti i cuccioli sono stati sverminati e dotati di microchip prima dell'affidamento. I dati del veterinario dell'allevamento risultarono non veritieri. Uno su tutti, quello sull'età dichiarata. ( tutta la storia si può trovare negli archivi del quotidiano Alto Adige di Bolzano). La vicenda provocò un'intensa campagna nazionale contro l'utilizzo dei beagle contro il loro utilizzo per la vivisezione.

Per le loro attitudini venatorie i bracchetti sono definiti cani da lavoro, infatti sono una razza sottoposta a prova di lavoro anche per la proclamazione di campione italiano di bellezza, la maggior parte degli espositori vorrebbe una divisione dei campionati o, al limite, la possibilità di avere i CAC anche in classe libera, anche in ragione del fatto che i cani da lavoro e cani da esposizione sono molto diversi, infatti un cane bello difficilmente è un buon cacciatore e viceversa,

Nell'immagine a margine vedete ritratto un tipico beagle da esposizione, in quella in basso un cane da lavoro; la differenza è evidente.

Molto utilizzato in passato e ancora oggi nella caccia alla piccola selvaggina. Il Beagle è una razza piuttosto antica. Già nel secolo XIII, veniva menzionata in alcuni poemi. Fu la razza prediletta di Elisabetta I. È stato introdotto in moltissimi paesi europei, con eccellenti risultati. In Francia è, senza dubbio, la razza canina più popolare. In Gran Bretagna, come la maggior parte delle razze da caccia, sono allevati per due scopi ed in due diversi modi. Si allevano i Beagle da caccia e si allevano i Beagle da esposizione e compagnia. In Italia e in tutti paesi affiliati alla FCI lo standard è unico. In Francia questa razza fu importata intorno al 1860 e divenne, con il passare del tempo un cane molto ricercato per le sue doti e prestazioni nella caccia; l’’Inghilterra così venne superata nella popolarità di questo tipo di cane, perché per loro non era da considerarsi un buon cane da caccia, date le sue dimensioni ridotte e la sua moderata velocità. La sua diffusione in Italia è avvenuta negli ultimi decenni, ma il suo ruolo, per la maggior parte dei casi, è solo quello di cane da compagnia .

Cane docile,molto affettuoso, difficilmente addestrabile all'obbedienza in quanto, essendo un segugio, non è stato selezionato per obbedire ma per scovare le tracce odorose e seguirle; ciò comporta una seria difficoltà nell'insegnare a questi cani a ritornare a comando quando si trovano fuori casa, poiché sono letteralmente "rapiti" dall'ambiente che li circonda e soprattutto dagli odori. Tuttavia è molto socievole sia con gli altri cani che con le persone, da molti è considerato il cane ideale per famiglie con bambini piccoli in quanto è sempre disponibile al gioco e mai aggressivo. È un cane che abbaia moltissimo (il suo abbaiare è caratteristico, simile ad un ululato, e per questa sua caratteristica sono stati chiamati "singing beagle", beagle che cantano) e sa svolgere anche la funzione di “piccolo guardiano”. Il suo temperamento è forte. Per la sua mole ridotta può stare anche in appartamento purché gli si dedichi il tempo per fare lunghe passeggiate o gli si dia l'opportunità di sfogare la sua enorme energia, magari correndo libero in spazi recintati. Cerca continuamente la compagnia della persona a cui si è affezionato. Ottimo cane da caccia e ottimo cane da compagnia.
Torna in alto Andare in basso
https://lavocelibera.forumattivo.com
 
Il Beagle
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
La voce libera :: Argomenti vari :: Cinofilia-
Vai verso:  

 

Crea il tuo forum gratis | © phpBB | Forum gratis di aiuto | Segnala un abuso | Ultime discussioni