La voce libera
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
La voce libera

Benvenuti sul forum La voce libera
 
Home page lavocelibera.it  Forum dei giovanissimi  IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  RegistratiRegistrati  Accedi  

 

 il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?

Andare in basso 
AutoreMessaggio
avanti popolo



Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 04.04.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyVen Ott 03, 2008 10:14 pm

come al solito quando ci sono le crisi finanziare i capitalisti diventano socialisti nel collocare i debiti che hanno prodotto,
socializzare le perdite capitalizzare i guadagni, prima era bella la globalizzazione (8-10 anni fa) ora va di moda il protezionismo di Tremonti, sempre a spese dello stato però, mica dei fondi di pensione di mediolanum.
questa volta si rischia la fine del capitalimo per entropia come predetto dal barbuto ebreo nel Capitale ?
la domanda cresce , la materia prima finisce
o sarebbe il caso di abolire le borse? che tanto di concreto non producono nulla se non far arricchire solo insider trading..
Torna in alto Andare in basso
Parsifal
Amministratore
Amministratore
Parsifal

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 22.03.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyVen Ott 03, 2008 10:36 pm

Infatti è vero! Nessuno l'aveva previsto. In molti dicevano che questo era il sistema giusto. Altri invece che quello giusto era il comunismo che socialista (che i debiti li accolla sempre al popolo) lo è sempre. In ogni caso appena qualcosa accade allora gli esperti che ci dicono sempre dopo però, perchè la cosa è accaduta non si contano più!
Dato che non sono nè Socialista nè Liberalcapitalista sai che ti dico? Me lo aspettavo!
Torna in alto Andare in basso
avanti popolo



Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 04.04.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyDom Ott 05, 2008 4:41 pm

Parsifal ha scritto:
Infatti è vero! Nessuno l'aveva previsto. In molti dicevano che questo era il sistema giusto. Altri invece che quello giusto era il comunismo che socialista (che i debiti li accolla sempre al popolo) lo è sempre. In ogni caso appena qualcosa accade allora gli esperti che ci dicono sempre dopo però, perchè la cosa è accaduta non si contano più!
Dato che non sono nè Socialista nè Liberalcapitalista sai che ti dico? Me lo aspettavo!

socialista no ,sociale si! mettetevi daccordo che significa sociale, il vostro problema è che, difensori dell' iperliberismo (solo in economia però ,per il resto ordine e insicurezza) come hai detto in una massima citata, solo perchè vi opponete a qualcosa che somiglia alla rivoluzione proletaria (che qualcuno ha chiamato socialismo reale in opposizione a capitalismo di mercato ) date ancora la colpa al comunismo sovietico o cinese anche del crollo
del sistema cattoccidentale che ancora difendete con il pensiero unico ed il gladio.
i debiti del popolo americano sono in mano al Popolo cinese che se venisse richiesto altro che recessione ,
il problema del consumismo è di consumare di più di quello che serve così ora l'autarchia che tanto vi piace (storicamente per necessità contro i plutogiudaico come dicevate ) è prossima a diventare una necessità a meno che il monarchico anarchico non vada con il cappello in mano dallo zar(Caesar) di Russia a chiedere elemosina.

comunque sbrigatevi a ritirare i soldi dalle banche e poste che il mago sta per preparare la grande rapina del secolo insieme agli arditi di confindusria e usurai della finanza creativa.
avanti popolo sociale...
Torna in alto Andare in basso
Parsifal
Amministratore
Amministratore
Parsifal

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 22.03.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyDom Ott 05, 2008 5:15 pm

Ma perchè scusa Sociale e Socialista sono la stessa cosa?
Dove avrei detto che sono per l'iperliberismo solo in economia e per il resto ordine e insicurezza?
Sono sempre stato per "la terza via" al di là del liberalcapitalismo e al di là del marxismo?
Ho capito che tu mi vuoi far passare per ubriaco quando posto, ma spiacente ... sono astemio!
I soldi li devo ritirà? Ma perchè? Io non ne ho nè da ritirare nè da versare, ma chi ne ha può stare tranquillo: Bene ha fatto Berlusconi a tranquillizzare i risparmiatori. Parola di D'Alema.
Quindi tutti tranquilli ... D'Alema garantisce la loro tranquillità!
Torna in alto Andare in basso
avanti popolo



Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 04.04.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyGio Ott 09, 2008 12:11 am

Parsifal ha scritto:
Ma perchè scusa Sociale e Socialista sono la stessa cosa?
Dove avrei detto che sono per l'iperliberismo solo in economia e per il resto ordine e insicurezza?
Sono sempre stato per "la terza via" al di là del liberalcapitalismo e al di là del marxismo?
Ho capito che tu mi vuoi far passare per ubriaco quando posto, ma spiacente ... sono astemio!
I soldi li devo ritirà? Ma perchè? Io non ne ho nè da ritirare nè da versare, ma chi ne ha può stare tranquillo: Bene ha fatto Berlusconi a tranquillizzare i risparmiatori. Parola di D'Alema.
Quindi tutti tranquilli ... D'Alema garantisce la loro tranquillità!

socialista era un movimento sociale, storicamente operai contadini
il sociale del fascio antico nasce in antitesi ai socialcomunisti usando terminologie della sinistra,ma pagati da padroncini e latifondisti .
non so se il sociale di cui si occupavano le corporazioni è diverso dalle ass. di mutuo soccorso , o dalle coperative , le une e le altre però sono rimaste chi formalmente chi informalmente nel sistema capitalistico che oggi
è allo sfascio nellla massima da te citata in altri post, ti riconoscevi come difensore del capitalismo esistente quindiiperliberista
(cercati la massima,forse post corporazioni.)nessuna ubriacatura, solo che gli ubriachi che oggi iniziano a cacciare 20 miliardi di euro (una finanziaria ) per aiutare banche che sarebbe meglio tornassero allo Stato ,a questo punto, visto che già erano parte del sistema cattocorporativosoviet post dittatura ricino .
ma è sempre la solita storia come diceva Brecht, non si sa se è più grave una banca che nasce ,o chi va a rapinarla.

tranquillo si fermò alla storta...
tremonti ci assicura che le poste non falliranno , che le cartolerizzazioni ( chi vuole il colosseo?)iniziate dal conflitto di interessi permanenti
nel 2003 e i fondi pensione dati alle banche d'investimento ora fallite ,o i 500 milioni lemahnbrothers della ensarco li paga mamma Stato mica mediaset o lo studio del colbertista tremonti, alfiere del pensiero unico della destra teofascioleghista iperglobale, ora noglobal incallito..... e protezionista del dazio medievale .
ecco questa è la storia di questa destra all'amatriciana IT e voi siete lì anche se ogni tanto non li votate.
il monarca anarchico vuole portare l'etica nella finanza ......, propio lui , non Lui... anche se ondivaghi populisti tutti e due
il piglio decisionista vi ha propio preso... non riuscite a vedere l'abbaglio.... a meno che il vero leader non è baffino...

siamo alla frutta del capitalismo e sarebbe la volta buona ritirare tutti i risparmi per farli collassare





[strike]
Torna in alto Andare in basso
Parsifal
Amministratore
Amministratore
Parsifal

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 22.03.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyGio Ott 09, 2008 4:47 pm

Mi riconoscevo difensore del capitalismo esistente quindi ipercapitalista?
Ma dove? Non sarà mica che hai sbagliato persona?(nik)
Secondo me hai una visione un pò personale di quello che intendi essere il pensiero altrui.
Spesso tenti anche a distorcere quanto gli altri dicono con pure considerazioni personali, ma che nulla hanno in comune con quanto gli altri scrivono , dicono e fanno.
Se proprio vogliamo arrivare a parlare di capitalismo allora devi convenire che tra marxismo e capitalismo, sia pure esso di stato, il passo è breve. Che poi nemmeno esiste sto passo. Vedi paesi comunisti, dove dopo aver ingannato il popolo con la dittatura del proletariato, i signori del partito si arricchivano a dismisura. Pretendevano pure il bravo poi, perchè loro lo facevano nell'interesse del popolo.
Come puoi ben vedere se mi metto a personalizzare a fare processi all'intenzione anch'io, potrei anche dire che voi siete tutti come Tremonti, Ferrara, Bondi, Rossella e se vuoi continuo. La vostra lotta per il potere è solo quella di prendere il posto di quelli che definite "luridi capitalisti". Una volta arrivati poi, non avete più nessun freno a dimostrare veramente ciò che eravate.
Se i post che ti piacciono sono questi, vedi che so farli anche io?
Torna in alto Andare in basso
avanti popolo



Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 04.04.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptySab Ott 11, 2008 12:06 pm

Parsifal ha scritto:
Mi riconoscevo difensore del capitalismo esistente quindi ipercapitalista?
Ma dove? Non sarà mica che hai sbagliato persona?(nik)
Secondo me hai una visione un pò personale di quello che intendi essere il pensiero altrui.
Spesso tenti anche a distorcere quanto gli altri dicono con pure considerazioni personali, ma che nulla hanno in comune con quanto gli altri scrivono , dicono e fanno.
Se proprio vogliamo arrivare a parlare di capitalismo allora devi convenire che tra marxismo e capitalismo, sia pure esso di stato, il passo è breve. Che poi nemmeno esiste sto passo. Vedi paesi comunisti, dove dopo aver ingannato il popolo con la dittatura del proletariato, i signori del partito si arricchivano a dismisura. Pretendevano pure il bravo poi, perchè loro lo facevano nell'interesse del popolo.
Come puoi ben vedere se mi metto a personalizzare a fare processi all'intenzione anch'io, potrei anche dire che voi siete tutti come Tremonti, Ferrara, Bondi, Rossella e se vuoi continuo. La vostra lotta per il potere è solo quella di prendere il posto di quelli che definite "luridi capitalisti". Una volta arrivati poi, non avete più nessun freno a dimostrare veramente ciò che eravate.
Se i post che ti piacciono sono questi, vedi che so farli anche io?

allora: il post era sul fascismo e la frase in cui ti riconosci è questa.....La DESTRA è l'aspirazione a mantenere un'organizzazione economica per quanto ingiusta, la SINISTRA è il desiderio di sovvertire una organizzazione anche se con il cambio si spazzeranno via molte cose buone.
come vedi il comunismo vince il capitalismo....i debiti degli americani che storicamente non hai mai difeso (mi sembra) sono nelle mani dei comunisti che attacchi....
se dico che siete i difensori del capitalismo è per queste parole che nel tempo diventano boomerang...ideali....
il passo non è breve tra fare economia per i proletari, aspiranti borghesi , non è che ai proletari piace morire di fame, aspirano a migliorare l'esistenza dare una casa alla prole(tari).......
e farla per poche persone che posssono far implodere l'economia della terra solo per il profitto personale a danno dei lavoratori , dell'ambiente, dei risparmi . i comunisti hanno un pò di etica in più.... ,senza presunzione, rispetto a questa destra...
Decrescita, forse questo è il paradigma che permetta di fare una ECOnomia capace di sviluppo di questa terra, con i problemi demografici che sono la variabile da tenere sotto controllo.....

socialista no ,sociale si! mettetevi daccordo che significa sociale, il vostro problema è che, difensori dell' iperliberismo (solo in economia però ,per il resto ordine e insicurezza) come hai detto in una massima citata, solo perchè vi opponete a qualcosa che somiglia alla rivoluzione proletaria
(che qualcuno ha chiamato socialismo reale in opposizione a capitalismo di mercato ) date ancora la colpa al comunismo sovietico o cinese anche del crollo del sistema teo-ccidentale che ancora difendete con il pensiero unico ed il gladio.
i debiti del popolo americano sono in mano al Popolo cinese che se venisse richiesto altro che recessione ,
il problema del consumismo è di consumare di più di quello che serve così ora l'autarchia che tanto vi piace (storicamente per necessità contro i plutogiudaico come dicevate ) è prossima a diventare una necessità a meno che il monarchico anarchico non vada con il cappello in mano dallo zar(Caesar) di Russia a chiedere elemosina.
comunque sbrigatevi a ritirare i soldi dalle banche e poste che il mago sta per preparare la grande rapina del secolo insieme agli arditi di confindusria e usurai della finanza creativa.
avanti popolo sociale...ista
Torna in alto Andare in basso
Parsifal
Amministratore
Amministratore
Parsifal

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 22.03.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptySab Ott 11, 2008 6:36 pm

Quella è una frase di Josè Antonio Primo de Rivera, nella quale hai ragione mi riconosco.
Ma non è come tu dici: essa prende le distanze sia dai sistemi di destra che di sinistra. Essa infatti non si riconosce in nessuna delle concezioni date sia alla destra che alla sinistra.
E' in negativo, possibile che non si capisca?
La destra intesa come conservatorismo, come liberalcapitalismo, come ordine e sicurezza, altro non è che il preludio alle peggiori forme di regimi.
Esse sempre molto vicine per concetto di potere alle peggiori forme di comunismo, niente hanno a che vedere con la concezione di Stato che ho io, e che esula da quello che sono le aspirazioni almeno attuali di destra.
Fermo restando che resto totalmente contrario a qualsiasi forma di Comunismo o di Socialismo reale, che riducono, come hanno ridotto, interi popoli alla povertà, alla miseria ed alla disperazione.
E' vero il sistema liberalcapitalistico di origine occidentale è fallito sotto i colpi di un consumismo che non lascia scampo, e che come il Comunismo, riduce interi popoli alla fame alla disperazione ed alla miseria.
Esso ha seguito anche se di qualche decina di anni il crollo del sistema comunista dell'Unione Sovietica. Caduto miseramente in ginocchio semplicemente tramortito dalle bollicine della Coca Cola e dalla corruzione di regime, insita in tutti quei governi di estrazione socialista.
Se da una parte è verissimo ciò che fino ad ora abbiamo detto, altrettanto vero è che in questi sistemi capitalistici chi parla (ma sempre il giorno dopo) della crisi economica, sono coloro che la crisi la devono far credere al popolo.
Dimmi ad esempio: cosa manca da far dire che c'è crisi a Fini a Veltroni a Berlusconi a D'Alema, a Bertinotti e via dicendo? La scorta troppo poca numerosa perchè forse potrebbero essere pochi quelli che si portano dietro per impedire che arrivi il giorno che il popolo li prenda a calci nel culo? Il problema qual'è? Ne assumono altre di guardie del corpo, tanto che sono poche ci credono tutti e le raddoppiano no!
Cosa manca a quei manager che da soli hanno preso paghe pari ai mille miliardi di vecchie lire nel solo 2008?
Sai stiamo parlando di quella gente che il giorno dopo che c'è stato il crollo, ma solo il giorno dopo, ci hanno spiegato da grandi esperti perchè era avvenuto.
Le vedi le loro facce in televisione no?
E come mai se erano così bravi ed esperti non lo hanno detto il giorno prima?
Si tratta di un centinaio di persone circa, di questi manager mangiasoldi che aggiunti alla casta di tiranni della politica hanno mangiato tutto ciò che il popolo ha prodotto, con sacrifici sudore e sangue.
Ora devono convincerci che dobbiamo tirare la cionghia, noi non loro, e su questo sono tutti d'accordo. Da destra a sinistra, come mai?
Adesso vedi come sono uniti a chiedere sacrifici a noi? devono convincerci alla fine che ai mille euro del metalmeccanico toccherà togliere qualcosina, come se la causa di questo fosse il metalmeccanico.
Tu questo però riesci pure a condividerlo vero? se a dirlo chiaramente sono le sinistre ... Berlusconi lo sa, è il loro compare e sta iniziando a farlo dire a loro.
In termini di responsabilità ... te pareva?
Mica in termini di sfruttamento dei più deboli? Perchè non rimettono fuori tutto il maltolto? Chi è che ha dilapidato le tasse frutto del sudore del popolo? I metalmeccanici? No questo no .. ma voi se ve lo dice D'Alema lo prendete pure per buono. Questa è la diffferenza tra il mio modo di pensare ed il tuo. Tutto qui!
Torna in alto Andare in basso
avanti popolo



Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 04.04.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyDom Ott 12, 2008 5:17 pm

Quella è una frase di Josè Antonio Primo de Rivera, nella quale hai ragione mi riconosco.
Ma non è come tu dici: essa prende le distanze sia dai sistemi di destra che di sinistra. Essa infatti non si riconosce in nessuna delle concezioni date sia alla destra che alla sinistra.
E' in negativo, possibile che non si capisca?
La destra intesa come conservatorismo, come liberalcapitalismo, come ordine e sicurezza, altro non è che il preludio alle peggiori forme di regimi.
Esse sempre molto vicine per concetto di potere alle peggiori forme di comunismo, niente hanno a che vedere con la concezione di Stato che ho io, e che esula da quello che sono le aspirazioni almeno attuali di destra.
Fermo restando che resto totalmente contrario a qualsiasi forma di Comunismo o di Socialismo reale, che riducono, come hanno ridotto, interi popoli alla povertà, alla miseria ed alla disperazione.
E' vero il sistema liberalcapitalistico di origine occidentale è fallito sotto i colpi di un consumismo che non lascia scampo, e che come il Comunismo, riduce interi popoli alla fame alla disperazione ed alla miseria.
Esso ha seguito anche se di qualche decina di anni il crollo del sistema comunista dell'Unione Sovietica. Caduto miseramente in ginocchio semplicemente tramortito dalle bollicine della Coca Cola e dalla corruzione di regime, insita in tutti quei governi di estrazione socialista.
Se da una parte è verissimo ciò che fino ad ora abbiamo detto, altrettanto vero è che in questi sistemi capitalistici chi parla (ma sempre il giorno dopo) della crisi economica, sono coloro che la crisi la devono far credere al popolo. Par

La DESTRA è l'aspirazione a mantenere un'organizzazione economica per quanto ingiusta, la SINISTRA è il desiderio di sovvertire una organizzazione anche se con il cambio si spazzeranno via molte cose buone.

intanto devi dire quali sono le molte cose buone del capitalismo..... per quanto ingiuste....
vedi in questa frase non è ben chiaro....
chiaro è che la sinistra sovverte quello che la destra con finte rivoluzioni fasciste ha mantenuto...ovvero una organizzazione economica iniqua per la maggioranza della popolazione che vive nell'illusione del consumismo usa e getta che neanche si rende conto di contribuire al pensiero unico della distruzione.
veramente sono ventanni che si dice (a sinistra....) che il sistema collassa per inquinamento e entropia economica non per le rivoluzioni , ma per eccesso di consumismo .non è che il capitalismo è morto dopo il comunismo è che il debito americano è nelle mani dei cinesi quindi difficile fermarsi ai soviet...
quelli del giorno dopo devono difendere l'esistente....
chi non è contrario alle dittature ? anche a destra sono liberisti libertari libertini non è questo il problema...
se non si applicano economie di Decrescita globale (ma più in occidente),
che non vuol dire meno crescita... ma sviluppo naturale ponderato,
la Madre Terra implode....
la pianura pontina torna palude...
per questo occorre combattere contro il pensiero unico del petrolio nucleare armi guerre....
alta finanza e bassi intrighi....
Torna in alto Andare in basso
Parsifal
Amministratore
Amministratore
Parsifal

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 22.03.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyDom Ott 12, 2008 6:41 pm

Caro Ap tu dici: intanto devi dire quali sono le molte cose buone del capitalismo..... per quanto ingiuste....
Intanto io direi che è giusto allora postare tutta la frase, in modo da impedire qualsiasi strumentalizzazione di parte di essa. Eccola:
La DESTRA è l'aspirazione a mantenere un'organizzazione economica per quanto ingiusta, la SINISTRA è il desiderio di sovvertire una organizzazione anche se con il cambio si spazzeranno via molte cose buone.
E gli uni e gli altri indorano tutto con una serie di considerazioni spirituali


Quindi essa per quanto riguarda un significato generale, non si inbissa alla ricerca del bene del capitalismo, allo stesso modo in cui non lo fa alla ricerca del male del comunismo.
In ogni caso torniamo a noi, perchè credo di aver afferrato il significato del tuo post.
Ad esempio l'iniziativa privata del tutto assente in un regime Comunista, è padrona assoluta in uno liberalcapitalista.
Occorrerebbe secondo me, che lo Stato quello Sociale con la S maiuscola, stabilisse un reale controllo di essa, tanto da non permettere la spropositata ricerca del guadagno del singolo.
Ad esempio, realizzando anche forme dirette di controllo del guadagno dell'azienda attraverso il ritorno alle maestraze di una certa parte degli utili.
Compartecipazione agli utili dell'azienda, da parte dei dipendenti. Ma questo lo può fare solo uno stato sociale, non certo comunista, nè liberalcapitalista.
Continui a dire che il capitale è nelle mani cinesi. E' vero, ma solo nella forma, non certo nella sostanza.
E' stato concesso alla Cina di poter aprire mercati occidentali semplicemente perchè in essa come in tutti i regimi Comunisti, la schiavitù è istituzionalizzata.
Una infinità di prodotti cinesi ha invaso i mercati mondiali, ma i guadagni solo formalmente sono nelle mani dei cinesi. In realtà sono detenuti da multinazionali di cui la Cina non detiene un bel niente, se non la possibilità di continuare a schiavizzare il suo popolo.
Se tu avessi considerato anche l'ultimo rigo della frase di De Rivera non avresti neppure postato le tue ultime righe che parlano di una concezione diversa della vita. A cominciare dall'occidente? Si ma come si fa a non farlo nei regimi comunisti? Il capitalismo c'è anche lì solo che a loro dire è di stato.
Io che sono per una concezione spirituale della vita, come vedi ho le carte in regola anche per continuare su questo discorso se vuoi. Ma sempre tenedo ben presente "l'uomo" al centro di qualsiasi politica. Quindi equidistanza dal liberalcapitalismo, ma anche dal marxismo.
Torna in alto Andare in basso
avanti popolo



Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 04.04.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyLun Ott 13, 2008 6:58 pm

Parsifal ha scritto:
Caro Ap tu dici: intanto devi dire quali sono le molte cose buone del capitalismo..... per quanto ingiuste....
Intanto io direi che è giusto allora postare tutta la frase, in modo da impedire qualsiasi strumentalizzazione di parte di essa. Eccola:
La DESTRA è l'aspirazione a mantenere un'organizzazione economica per quanto ingiusta, la SINISTRA è il desiderio di sovvertire una organizzazione anche se con il cambio si spazzeranno via molte cose buone.
E gli uni e gli altri indorano tutto con una serie di considerazioni spirituali


Quindi essa per quanto riguarda un significato generale, non si inbissa alla ricerca del bene del capitalismo, allo stesso modo in cui non lo fa alla ricerca del male del comunismo.
In ogni caso torniamo a noi, perchè credo di aver afferrato il significato del tuo post.
Ad esempio l'iniziativa privata del tutto assente in un regime Comunista, è padrona assoluta in uno liberalcapitalista.
Occorrerebbe secondo me, che lo Stato quello Sociale con la S maiuscola, stabilisse un reale controllo di essa, tanto da non permettere la spropositata ricerca del guadagno del singolo.
Ad esempio, realizzando anche forme dirette di controllo del guadagno dell'azienda attraverso il ritorno alle maestraze di una certa parte degli utili.
Compartecipazione agli utili dell'azienda, da parte dei dipendenti. Ma questo lo può fare solo uno stato sociale, non certo comunista, nè liberalcapitalista.
Continui a dire che il capitale è nelle mani cinesi. E' vero, ma solo nella forma, non certo nella sostanza.
E' stato concesso alla Cina di poter aprire mercati occidentali semplicemente perchè in essa come in tutti i regimi Comunisti, la schiavitù è istituzionalizzata.
Una infinità di prodotti cinesi ha invaso i mercati mondiali, ma i guadagni solo formalmente sono nelle mani dei cinesi. In realtà sono detenuti da multinazionali di cui la Cina non detiene un bel niente, se non la possibilità di continuare a schiavizzare il suo popolo.
Se tu avessi considerato anche l'ultimo rigo della frase di De Rivera non avresti neppure postato le tue ultime righe che parlano di una concezione diversa della vita. A cominciare dall'occidente? Si ma come si fa a non farlo nei regimi comunisti? Il capitalismo c'è anche lì solo che a loro dire è di stato.
Io che sono per una concezione spirituale della vita, come vedi ho le carte in regola anche per continuare su questo discorso se vuoi. Ma sempre tenedo ben presente "l'uomo" al centro di qualsiasi politica. Quindi equidistanza dal liberalcapitalismo, ma anche dal marxismo.

lo Spirito wagnheriano di Parsifal ? ne abbiamo già parlato ma non hai risposto...forse perchè sai quello che ha combinato in patria....
se avessi letto la fine della citazione l'avrei citata ma non c'è nel post citato (forse in altro ).
possiamo sempre iniziare..... ma sempre materia è lo spirituale....
bene del capitalismo male del comunismo la sintesi è questa della citazione, continuo a ripetere,
anche se la battuta spirituale nasconde la sostanza ....

la Madre Terra implode....
la pianura pontina torna palude...
per questo occorre combattere contro il pensiero unico del petrolio ,nucleare armi guerre


se ti sembra di aver capito dalle poche righe la Decrescita che è una pratica teoria materialista....(non Marx, oltre....)
pochi lo dicono da 20-40 anni ma le ideologie e gli interessi individuali fattisi sistema rendono di difficile applicazione a meno che, le crisi energetiche ,economiche , dei salari (queste ci sono sempre),della cultura (analfabetismo di ritorno che è anche una mutazione antropologica della struttura del cervello... che consente quella forma di dittatura liquida
nella molteplice solitudine...) , non rendano consapevoli gli stati e una sorta di ONU blocchi tutte le guerre e si dedichi
a come rendere la Terra ancora vivibile....
politiche keynesiane.... equidistanti dal consumisto liberista e populisti dittatoriali
democrazia orizzontale
Torna in alto Andare in basso
Parsifal
Amministratore
Amministratore
Parsifal

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 22.03.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyMar Ott 14, 2008 9:29 am

ne abbiamo già parlato ma non hai risposto...
Scusami AP, ma non era e non è mia volontà non rispondere. Forse non avrò capita bene la domanda. Se vuoi me la puoi riformulare. Vedrò di risponderti.
Torna in alto Andare in basso
avanti popolo



Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 04.04.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyLun Ott 20, 2008 11:50 pm

Parsifal ha scritto:
ne abbiamo già parlato ma non hai risposto...
Scusami AP, ma non era e non è mia volontà non rispondere. Forse non avrò capita bene la domanda. Se vuoi me la puoi riformulare. Vedrò di risponderti.
Io che sono per una concezione spirituale della vita, come vedi ho le carte in regola anche per continuare su questo discorso se vuoi. Ma sempre tenedo ben presente "l'uomo" al centro di qualsiasi politica. Quindi equidistanza dal liberalcapitalismo, ma anche dal marxismo.




lo Spirito wagnheriano di Parsifal ? ne abbiamo già parlato ma non hai risposto...forse perchè sai quello che ha combinato in patria....
il post era quello sul fascismo o comunismo
con altre domande sulla spiritualità in cui si parlava di quale destra eri,(nel senso che ora dici di essere oltre la destra e la sinistra ,mi sembra.)
si parlava di spiritualità, anche , del mito di Parsifal di odino rune, arca alleanza

comunque non basta dire equidistanti .....con il corporativismo ? con la social-demo-crazia o oligo-corporativa della confindustria e alta finanza tremontina ?
al centro di cosa? del consumismo, della società dello spettacolo occidentale del pensiero unico?perchè fino ad adesso dov'era l uomo, non era la centro del capitalismo consumistico....o comunista (come dici tu?)

visto che tutto è tornato normale nelle borse....possiamo tornare al bagaglino....
Torna in alto Andare in basso
Parsifal
Amministratore
Amministratore
Parsifal

Numero di messaggi : 324
Data d'iscrizione : 22.03.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyMar Ott 21, 2008 1:30 pm

E no ehhhhh ! Questo no! Nei sistemi liberalcapitalisti l'uomo inteso come tale non è certo al centro del sistema. In esso la parte predominante spetta al capitale. In quelli comunisti invece il ruolo centrale spetta sempre al capitale, ma questa volta inteso nel suo significato di Stato o di Partito. Salvo poi diventare fonte di inesauribili capitali e privilegi a chi il partito o lo stato rappresenta.
In questo senso sono un presuntuoso (passami il termine in senso bonario), e non credo che per essere equidistanti dal liberalcapitalismo e dal marxismo occorra per forza rifarsi in qualcosa. Basta esserlo! Nei fatti certo, non solo nelle parole e nella ipocrisia.
Uno stato che rappresenti in se qualcosa che salvaguardi i vari interessi, non deve per forza rifarsi in toto a qualcosa o a qualcuno. Basta fissare delle regole, dei programmi ai quali rifarsi e rispettare le regole che ci si è dati. Non come ora dove chi legifera poi passa la totalità del proprio tempo ad aggirare le leggi che loro stessi hanno prodotte.
In primis credo di poter dire che occorra la compartecipazione delle maestranze agli utili delle aziende. Converrai però che per illustrare ciò occorre molto tempo e spazio, ma sono sicuro qualora tu o altri lo vogliano, da parte di questo sito ci sarà la massima disponibilità per una conferenza, un dibattito o altro per illustrare i concetti.
Torna in alto Andare in basso
avanti popolo



Numero di messaggi : 168
Data d'iscrizione : 04.04.08

il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? EmptyMar Dic 16, 2008 6:36 pm

Parsifal ha scritto:
E no ehhhhh ! Questo no! Nei sistemi liberalcapitalisti l'uomo inteso come tale non è certo al centro del sistema. In esso la parte predominante spetta al capitale. In quelli comunisti invece il ruolo centrale spetta sempre al capitale, ma questa volta inteso nel suo significato di Stato o di Partito. Salvo poi diventare fonte di inesauribili capitali e privilegi a chi il partito o lo stato rappresenta.
In questo senso sono un presuntuoso (passami il termine in senso bonario), e non credo che per essere equidistanti dal liberalcapitalismo e dal marxismo occorra per forza rifarsi in qualcosa. Basta esserlo! Nei fatti certo, non solo nelle parole e nella ipocrisia.
Uno stato che rappresenti in se qualcosa che salvaguardi i vari interessi, non deve per forza rifarsi in toto a qualcosa o a qualcuno. Basta fissare delle regole, dei programmi ai quali rifarsi e rispettare le regole che ci si è dati. Non come ora dove chi legifera poi passa la totalità del proprio tempo ad aggirare le leggi che loro stessi hanno prodotte.
In primis credo di poter dire che occorra la compartecipazione delle maestranze agli utili delle aziende. Converrai però che per illustrare ciò occorre molto tempo e spazio, ma sono sicuro qualora tu o altri lo vogliano, da parte di questo sito ci sarà la massima disponibilità per una conferenza, un dibattito o altro per illustrare i concetti.

allora riprendo, visto che senza idee diverse il dibattito langue, questa citazione ha contraddizioni interne tra quello che critichi e quello che si dovrebbe fare, il problema è sempre quello, chi va a gestire il potere si rifà a qualcosa fino a che gli serve poi è anche capace di dire le cose opposte pur di mantenere il potere....
si chiama italianità, dal 1870 in poi nel finto stato che si sta disintegrando per un pò di potere da mantenere.....nel qualunquismo che è la caratteristica dominante e se il presidente del consiglio massima espressione di conflitto di interesse permanente il resto è a cascata...
la puntura di spillo è già realizzata da tempo.....
i migliori consigliori del mago di arcore sono excomunistiitalici e poi Bossi Maroni, insomma anche Tremonti e Frattini hanno scritto al Manifesto.....e sono i migliori di questo bagaglino chiamato consiglioministri in cui Marx impereggia di questi periodi recessivi
e lo Stato è ancora una parola che non Unisce nei valori fondanti tranne per la nazionale o all'estero.. forse il resto è tirare a camp° stato o non stato.
il capitalismo è morto il comunismo-capitale cinese ha vinto...la distruzione della terra
sono di più e vanno a scoppio ritardato ,schiavi come gli occidentali ,forse di più per la cultura orientale....
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty
MessaggioTitolo: Re: il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?   il capitalismo iperliberista della destra occidentale  è finito? Empty

Torna in alto Andare in basso
 
il capitalismo iperliberista della destra occidentale è finito?
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
La voce libera :: Politica :: Politica Nazionale-
Vai verso:  

 

Creare un forum | © phpBB | Forum gratis di aiuto | Segnala un abuso | Ultime discussioni